Coaching

Come un semplice e potente consiglio
può cambiare il corso della nostra vita in meglio

 

In questa scena del film Dragon che narra la storia di Bruce Lee, possiamo notare come un consiglio giusto dato al momento giusto ha cambiato la vita di un giovane lavapiatti dalla vita mediocre rendendolo un futuro campione di arti marziali e stella del cinema, nonché marito felice e padre soddisfatto.

 

Quanti di noi con la giusta guida potrebbero migliorare la loro vita oppure puntare a qualche obiettivo ritenuto difficile dai più. Restare fermi o impantanati perché non abbiamo la fortuna di incontrare chi ci indirizza verso nuovi paradigmi o nuovi modi di vedere la realtà, non è una cosa simpatica, perché ne va di mezzo la nostra crescita.

Quante volte ci impegniamo al massimo o anche di più e nonostante questo i nostri risultati sono scarsi o nel peggiore dei casi disastrosi? Oppure quando arriviamo a un punto delle nostre attività dove abbiamo raggiunto un buon risultato ma non riusciamo a salire allo step successivo. E vogliamo di più.

I migliori nei loro campi solitamente lavorano con un coach, anzi molti ne hanno più di uno, a seconda delle caratteristiche che vogliono potenziare o migliorare. Eppure sono già bravi nel loro lavoro, anzi a volte sono i migliori.

La domanda da porsi è: ma si rivolgono a un coach dopo che sono diventati campioni e hanno raggiunto l’obiettivo desiderato, oppure cercano prima un coach e insieme a lui tracciano un percorso per raggiungere la meta?

Perché allora sentono il bisogno di confrontarsi con un coach?

Perché per cambiare una situazione hanno bisogno di un terzo che gli faccia fare un salto di paradigma e li indirizzi verso un percorso che serva a raggiungere l’obiettivo scelto e trovare quelle soluzioni utili per superare gli ostacoli che impedivano di raggiungere il risultato desiderato.

L’International Coach Federation dà questa definizione del ruolo del coach e la sua missione.

Grazie all’attività svolta dal coach, i clienti sono in grado di apprendere ed elaborare le tecniche e le strategie di azione che permetteranno loro di migliorare sia le performance che la qualità della propria vita.

Quattro i punti principali:

  1. Scoprire, rendere chiari ed allineare gli obiettivi che il cliente desidera raggiungere;
  2. Guidare il cliente in una scoperta personale di tali obiettivi;
  3. Far in modo che le soluzioni e le strategie da seguire emergano dal cliente stesso;
  4. Lasciare piena autonomia e responsabilità al cliente.

> Ma cosa è il Coaching?

Consiste in un metodo di sviluppo dei singoli, dei gruppi e delle organizzazioni, basato sul riconoscimento, la valorizzazione e l’allenamento delle potenzialità per il raggiungimento di obiettivi definiti dal cliente (coachee) e con l’eventuale committente.

È un metodo per giungere in modo più veloce e diretto a destinazione.

> Come?

Aumentando le nostre performance e focalizzando diritto sul punto di arrivo grazie all’aiuto di una guida, il coach, il cocchiere che dovrebbe condurre la persona oppure il team lungo la strada maestra.

> Chi si avvicina al Coaching?

Il cliente nel Coaching è una persona o un’organizzazione che vuole raggiungere performance più elevate o obiettivi di benessere individuale o organizzativo.

La persona che confida di poter migliorare in una delle tre principali aree di applicazione:

  • Lo Sport
  • Il Lavoro
  • La Sfera Privata

help-desk-software-personal-support

Inizia a chiedere e volere di più da te stesso
e cambia marcia da subito.

>>> Contattami <<<